Translate

mercoledì 30 dicembre 2015

2015, il decennale: sempre più titoli!

E così, per la terza volta da quando è nato il blog, ci troviamo a scrivere il post di fine anno. Se il 2013 è stato l'anno della svolta e il 2014 è stato quello con il maggior numero di copie vendute, il 2015 è stato quello del maggior numero di titoli usciti! Andiamo a scoprirlo!

  • Partiamo dunque dalle ristampe! Abbiamo iniziato l'anno con quella di Let's Play Different, il gioco per sensibilizzare i bambini sulla disabilità prodotto per conto del Leo Club, mentre qualche mese dopo abbiamo messo in cantiere altre 8.000 scatole di Fun Farm, portando il totale a 60.000. Niente male, secondo noi! Ovviamente, per il 2016, puntiamo ad aumentare il numero di titoli riproposti :)
  • Passiamo poi alle espansioni, per la precisione a quelle di Drizzit (sempre a firma Bigio/Andrea Chiarvesio e sempre in collaborazione con Shockdom e Raven), che sono state due (Draghi, spose e coccole estreme e Lame premurose e Pozioni misteriose) e hanno avuto un ottimo successo commerciale. Personalmente, pensiamo che amplino davvero tanto il gioco base e siamo molto soddisfatti della realizzazione finale. Fra muse, cristalli, nuovi personaggi,  poteri e alleati, non si può proprio dire che non mantengano la promessa di... espandere, appunto!
  • Proseguiamo con le consulenze, con una conferma, cioè Bretagne di Marco Pozzi, quarto gioco edito da Placentia games (autore e una casa editrice a noi ben noti) e Zena 1814, di Alberto Barbieri e Luigi Cornaglia, edito dalla nuova realtà ludica Demoelâ. Da una parte, quindi, abbiamo avuto a che fare con persone che già conoscevamo bene, e con un progetto che si stava sviluppando da più di un anno (per questo non stupisce il successo che Bretagne sta ottenendo) mentre, dall'altra, abbiamo dovuto iniziare da 0 a costruire un rapporto professionale, chiedendo, in sostanza, cieca fiducia a persone che non ci avevano mai visto prima. Beh, qualche diffidenza iniziale ovviamente c'è stata, ma alla fine il rapporto personale si è sviluppato alla grande e il gioco è uscito molto bene, tanto che è uno dei nostri preferiti in assoluto. Sia Bretagne che Zena 1814 sono eurogames, che si rivolgono a palati più esigenti rispetto ai fruitori di Fun Farm. Confessiamo che sono il nostro genere preferito su cui lavorare ;)
  • Veniamo quindi alle edizioni vere e proprie. La prima, in realtà, avrebbe potuto essere inserita sia fra le ristampe, sia fra le espansioni, ma in realtà è qualcosa di più. Perché sì, tecnicamente Sator - Malleus Maleficarum, di Enrico Pesce e Federica Rinaldi, è una ristampa con espansione, ma è soprattutto una riedizione, con scatola più bella e due giochi in uno, che fra l'altro celebra due traguardi importanti: il nostro decennale, il quindicesimo anniversario di Scribabs e, di conseguenza, tutti questi anni di collaborazione fra le due case editrici.
    Il gioco sta avendo un'ottima accoglienza, sinceramente superiore alle aspettative, trattandosi di un titolo edito originariamente nel 2008. Quello che abbiamo cercato di fare è proporre una nuova modalità che accontentasse anche palati diversi da quelli che apprezzavano il gioco originale, lasciandolo però inalterato. Il risultato sono due set di regole sufficientemente simili da mantenere sempre l'unicità di questo gioco, ma sufficientemente differenti fra loro da darvi sempre la scelta su quale mettere sul tavolo!
    L'altra edizione è, ovviamente Brick Party, sempre firmato dallo stesso team di Fun Farm: Luca Bellini autore, Erika Signini illustratrice, Scribabs alla grafica, Raven alla distribuzione e noi due a giocare coi mattoncini da costruzione. Rispetto al fratello maggiore è un gioco rivolto a un target di età leggermente più grande, ma, forse proprio per questo, a noi piace anche di più. Pensiamo che sia molto adatto soprattutto per chi gioca in famiglia, ma anche nelle ludoteche in cui l'abbiamo portato ha sempre avuto successo! Il gioco è uscito, per ora, in quattro edizioni (italiana, francese, tedesca e polacca), ma stiamo lavorando per ampliare la distribuzione, ovviamente :)
In totale, quindi, un sacco di lavoro, anche perché il nostro anno non è stato solo questo!

  • Come non parlare, per esempio, del contratto firmato con Repos Prodution per la pubblicazione del Gioco Sui Moschettieri Provvisoriamente Denominato Touché, di Matteo Panara e Jessica Bellan, che rappresenta un grandissimo traguardo per noi, sia professionalmente, sia umanamente, visto che è stato creato e sviluppato interamente in casa. Fra l'altro, anche loro ci hanno detto che sarà il primo gioco di autori italiani che pubblicheranno, il che ci dà un ulteriore motivo per bullarci nel consesso ludico locale ;)
  • Infine, last but not least, abbiamo lavorato, sempre in collaborazione con Scribabs, alla realizzazione della escape room La Casa degli Enigmi a Torino, per la quale ci siamo occupati, insieme ai titolari Yari ed Elisa, di creare due storie originali e avvincenti, che stanno riscuotendo un ottimo successo. Questo tipo di intrattenimento va molto di moda, ultimamente, e ne siamo felici, perché si tratta di un modo intelligente, stimolante e soprattutto ludico per passare le serate. Da parte nostra, nonostante le corse dovute a qualche imprevisto (era la prima volta che affrontavamo un'avventura del genere, dopotutto), ci siamo entusiasmati nel mettere in piedi Il Serial Killer dei Murazzi e Fuga dal Sogno e speriamo non rimanga un episodio isolato nella nostra carriera.
Per finire, cosa dire? Quest'anno abbiamo celebrato il nostro decimo anniversario, che non è mai un traguardo scontato per nessuna impresa. Abbiamo ancora conosciuto nuova gente, tenuto mini-corsi di game design per i ragazzi di Exp(o)erience, collaborato con la nuova rivista Il Gioco, sviluppato app non ancora pubblicate, avviato consulenze, preso accordi, testato decine di giochi. In pratica, abbiamo messo in cantiere mille nuovi progetti, alcuni quasi a compimento, altri ancora lontani, altri, speriamo pochi, che potrebbero non vedere mai la luce. Il futuro è pieno di strade interessanti da percorrere e non abbiamo che l'imbarazzo della scelta!

Chiudiamo questo post con qualche segnalazione notevole. Non inseriamo le recensioni dei vari giochi, perché sono troppe, quindi abbiamo selezionato solo alcuni link che parlano di noi in modo più generico. Se volete trovare le altre, ripercorrete questo blog e quello di Mario Sacchi, dove mensilmente vengono raggruppati tutti gli articoli che ci riguardano.

10 marzo: intervista sul lavoro di Post Scriptum in generale, su Gioconomicon (link)
10 luglio: mini talk sulla crescita dei giochi analogici nel mondo digitale a Game Happens (video)
10 settembre: altra intervista sul lavoro di Post Scriptum, su GeekPizza (link)
15 settembre: filmato promozionale sui giochi per aziende (video)
24 settembre: intervista sul costo dei giochi, sempre su GeekPizza (link)
13 novembre: partecipazione alla trasmissione Catteland su Radio Deejay (podcast).

Con questo è tutto. Vi salutiamo e vi aspettiamo nel 2016! Promettiamo che vi faremo giocare ancora!

Mario & Matteo

2 commenti:

  1. grande PS! ci vorrebbero più editori come voi e soprattutto più regolamenti scritti da PS!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Urca! Grazie mille! :)
      (e complimenti per il sito)

      Elimina