Translate

martedì 27 giugno 2017

Wendake è pronto a partire



Ci risiamo! Come già accaduto l'anno scorso, stiamo per partire con la nostra seconda campagna Kickstarter per Placentia Games: stavolta è il turno Wendake di Danilo Sabia, che molti già conoscono come Grandi Laghi.

Non c'è molto da dire in questo post, se non che anche questa volta si tratta del culmine di un anno e mezzo di lavoro, che ha coinvolto tantissime persone e che ci ha visti in prima linea sia in fase di playtest, sia in fase di sviluppo del prodotto.

Realizzare questi giochi è ciò che più amiamo fare, e ci fa piacere vedere che la community di giocatori italiani stia rispondendo così bene agli articoli e alle anteprime che stanno uscendo.

Quindi, ve lo chiediamo senza mezzi termini: sosteneteci anche in questa avventura! 
Abbiamo tanti altri giochi da realizzare e vogliamo continuare a mantenere gli standard più elevati possibili. Abbiamo il sogno di diventare una realtà conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi prodotti e pensiamo che più bei giochi usciranno, più tutti (noi e voi) saremo contenti.

Passate parola! ;)

venerdì 10 marzo 2017

Si riparte da Drizzit! Nuove carte e nuovo albo!

Eccoci finalmente all'annuncio della prima uscita del 2017! E si tratta di un grande ritorno!

Sì, perché parliamo di Drizzit - Il gioco di carte, di Luigi Bigio Cecchi e Andrea Chiarvesio!
Dopo essersi preso un anno e mezzo di pausa per evitare di sorpassare il fumetto nella narrazione degli eventi, il party più divertente della rete si rimette in viaggio, con nuovi compagni di avventura… E non solo!
Ecco a voi l’Espansione 2.5!

Nessuna nuova regola, stavolta, e in una scatoletta più piccola delle precedenti (ma c'è un motivo... E lo scoprirete più avanti), ma tante nuove scelte di gioco: da oggi il gruppo di Personaggi fra cui scegliere sale ufficialmente a 12, senza contare tutte le versioni alternative ora disponibili!
Inoltre, nuove carte Ricompensa, Boss, Cristallo, Musa e Dotazione (fra cui alcuni potenti alleati). Insomma: non c'è proprio il rischio di essere ripetitivi, in questo gioco!
Ciliegina sulla torta: un albo contenente un fumetto inedito molto, molto atteso!


Ma andiamo a scoprire un po' meglio la scatola intitolata...
In questa espansione troverete le carte originariamente pubblicate nell’album Print & Play sulla pagina Facebook di Post Scriptum, (avevate notato che Personaggi & Poteri ha le stesse iniziali di Print & Play?) stampate a grande richiesta nello stesso formato di quelle già edite. Nel dettaglio:
  • I due nuovi personaggi Nantima e Prugnino completi di tutte le carte Dotazione;
  • Pako (anch'egli con il set completo di Dotazioni), ridisegnato per l’occasione, in modo che tutti possano utilizzarlo senza nulla togliere a chi ha l’esclusiva e introvabile versione promo abbinata alle prime scatole del gioco base;
  • Versioni alternative di tutti i personaggi del gioco base;

Esempio di versione alternativa

  • 3 nuove Muse;
  • Nuove Dotazioni, Alleati, Cristalli e Boss da affrontare;
  • E inoltre 5 carte inedite ed esclusive, da aggiungere al mazzo Ricompense:
    • Favore di fasturis
    • Funghetti essiccati di Collinolio
    • Amicizia del drago Flaffla
    • Nuova recluta in soccorso
    • E soprattutto, la nuova carta alleato Ayrin!


Ma non è finita qui! Sempre seguendo la filosofia "diamo agli appassionati le versioni cartacee di ciò che stanno chiedendo a gran voce",  ecco In allegato l’esclusivo albo




Che raccoglie le prime storiche 80 strisce del fumetto completamente ridisegnate dal nostro magnanimo Autore, oltre ad alcune pagine strategiche dedicate al gioco.


Tutto iniziò da qui


Il gioco sarà presentato in anteprima a Play 2017, dove sarà disponibile allo stand Raven Distribution al costo di 15,00 euro.


Drizzit - il gioco di carte, di Luigi Bigio Cecchi & Andrea Chiarvesio
Illustrazioni di Luigi Bigio Cecchi
Pubblicato da Post Scriptum in collaborazione con Shockdom
Co-Prodotto e distribuito da Raven Distribution


Giocatori: 1-6
Età: 8+

Durata: 20-40’

giovedì 12 gennaio 2017

2016: si chiude un'era. 2017: si riparte con entusiasmo!

E così, come di consueto, eccoci al resoconto dell'anno che si è appena chiuso. Come sempre, anche il 2016 ha portato grosse novità ed evoluzioni per noi: non siamo capaci di stare fermi e dobbiamo sempre provare nuove strade (senza però abbandonare quelle vecchie, eh!). Le principali sono state Ziuq, il primo gioco realizzato per un pubblico veramente diverso dal nostro solito, e Kepler-3042, la nostra prima campagna Kickstarter, piena di insidie, ma alla fine coronata dal successo. Ma ci sono state anche le ristampe di Brick Party e le varie consulenze, su cui spicca S.P.A.C.E., per i motivi che leggerete qui sotto.
Però, siccome quest'anno che si è chiuso e quest'altro che si sta aprendo porteranno anche una grossissima e graditissima novità per noi, abbiamo deciso di scrivere un report diverso rispetto a quanto già fatto nel 2013, 2014 e 2015 e di affidarlo quindi alla migliore penna attualmente presente sul mercato (il che non è certo un complimento per tutte le altre...).
Mai come oggi, il nostro sguardo verso il futuro è stato così pieno di ottimismo e consapevolezza di poter fare sempre di più e sempre meglio. E per celebrare un passo così importante non potevamo che richiamare in servizio il vero idolo di grandi e piccini.
Ecco a voi il grande ritorno di LORD FIDDLEBOTTOM!!! 

Ma guarda un po’ questi simpaticoni di Mario Scriptum e Matteo Post!
Adesso mi cercano, dopo tutto questo tempo! Io, che sono Lord Fiddlebottom, non posso che biasimare questo atteggiamento irrispettoso e insolente! Vengo chiuso nei sotterranei della Grande Fortezza di Post Scriptum (che si trova a Suno, vicino a Borgomanero, provincia di Novara) per oltre un anno e mi tirano fuori solo quando mi costringono a fare annunci clamorosi e da click baiting, come:

“OMG! CLICCA QUI, NON CREDERAI AI TUOI OCCHI! MARIO SCRIPTUM È DIVENTATO SEXY!!!1!!!”




Ebbene sì, la Post Scriptum inizia il 2017 con una grande novità, un cambiamento epocale che rivoluzionerà la nostra casa editrice preferita, e cioè…

Oddio, non ricordo.

A stare isolati dal mondo per così tanto tempo, il cervello perde colpi... Facciamo un passo indietro, torniamo insieme al 2016. Durante l’anno appena trascorso sono successe tante cose parecchio interessanti e sconvolgenti.

Come per esempio quella volta che hanno incontrato Andrea Pisani, il noto comico televisivo membro dei Panpers: il giovane e talentuoso attore ha sviluppato, insieme a Carlo Emanuele Lanzavecchia, il mitico Ziuq, un party game che sta creando grossi problemi di schiena a tutti i giocatori che si piegano dal ridere e poi però rimangono bloccati, con questo freddo.

E poi quella volta che hanno tentato la strada del crowdfunding, insieme a Placentia Games, con il gioco Kepler-3042, di Simone Cerruti Sola. Che avventura! Corse contro il tempo, problemi di produzione risolti all’ultimo, estenuanti lavori di promozione e sviluppo per la campagna Kickstarter. Qualche intoppo c’è stato, ma alla fine tutto è andato liscio, il gioco piace, ed è presente anche il mio bel faccino in una delle schede personaggio (potrebbe non essere vero. N.d.Mario). Sono molto fiero di ciò, del resto ho contribuito enormemente con la mia ricchezza spropositata al successo della campagna (ecco, questa invece è proprio una panzana pazzesca. N.d.Mario).

Però ancora mi sfugge la grande novità del 2017… andiamo avanti a ragionare sul 2016…

Con la nuova edizione, Brick Party è salito a oltre 20 mila copie vendute, e sul fronte delle consulenze i nostri amici si sono dati da fare mica poco: Time Bomb, Growerz, Torinopoli, Bandiere del mondo sono stati bellissimi progetti portati avanti con attenzione e cura, per non parlare di S.P.A.C.E., il primo gioco sotto consulenza realizzato da zero, permettendo ai baldi Post e Scriptum di progettare un prodotto semplice ma con i canoni del gioco da tavolo moderno.
S.P.A.C.E. è un gioco sull’astronomia (video), un tema caro ai nostri cari protagonisti fin da Kepler-3042 (video), ideato da un autore esordiente ma talentuoso, nonché storico compagno di giochi di Mario e Matteo, ovvero Marco Garavaglia, detto Tambu.

Viene chiamato Tambu perché è anche un abile batterista, un batterista che picchia forte, ogni suo colpo sembra un petardo, proprio come quelli che ho sentito allo scoccare della mezzanotte di questo Capodanno duemiladiciassetteeeeEEEEHI!!!!

MA CERTO, ORA RICORDO!

Signore e signori, è proprio questo l’annuncio bomba del 2017:


Marco “Tambu" Garavaglia è il nuovo socio di Post Scriptum!

Il nostro nuovo compare è un fidato collaboratore di Post e Scriptum ormai da tempo, abile e meticoloso analista dei giochi e valido playtester. Lo troverete spesso, e farà bella mostra di sé durante la prossima edizione di Idea G.
Il nuovo acquisto porterà molti vantaggi a casa Post Scriptum, a partire dal fatto che, se Mario, come al suo solito, dirà una battuta molto brutta, Tambu sarà pronto con le sue bacchette.

PA-TUM-SCHHHH!



Lord Fiddlebottom

martedì 29 novembre 2016

Ancora un annuncio! Time Bomb!

Passate le fiere, pensavate che non avessimo più nuovi giochi da annunciare, vero? Ma noi di Post Scriptum non ci fermiamo mai, quindi ecco a voi un giochino tascabile, veloce ed esplosivo: TIME BOMB!

Opera prima di Pasquale Facchini, volto noto nel mondo dei giovani game designer in quanto finalista al Gioco Inedito di Lucca Games per due anni di fila (2015 e 2016), Time Bomb è pubblicato dalla casa editrice Più Trentanove di Molfetta, che si è rivolta a noi per la finalizzazione delle regole di gioco e del prodotto.
Dopo attente riflessioni, si è optato per una scatola ultraportatile da 110 carte dal costo contenuto, ma realizzata in cartoncino di buona qualità.


Il gioco è molto semplice e adatto a tutte le età: a inizio partita viene scoperta una carta BOMBA che indica quanti secondi mancano alla sua esplosione. I giocatori devono giocare carte dalla loro mano per modificare il conto alla rovescia. In genere, si abbasserà sempre più, ma non mancano alcune carte che possano far salire il tempo a disposizione o attivare qualche effetto particolare... Che potrebbe salvarvi dall'esplosione e mettere nei guai i vostri avversari!
Quando un conto alla rovescia arriva a 0, il giocatore che ha la bomba perde un punto vita e così pure il più lento a scappare per mettersi in salvo!

La partita finisce quando un giocatore viene eliminato. Tutti contano i loro punti vita e viene dichiarato il vincitore.

Insomma, un gioco davvero alla portata di tutti che, portato nelle varie ludoteche in cui di solito testiamo, ha divertito anche i gamers più scettici, abituati a sfide ben più complesse, ma che spesso l'hanno voluto rigiocare anche tre o quattro volte di fila.

Sì... Questo gioco è davvero una bomba!

Time Bomb, di Pasquale Facchini
Edito da Edizioni Più Trentanove
Illustrazioni di Sergio Cosmai
Grafica di Valeria Chiapparino

Giocatori: 3-8
Età: 6+
Durata: 10-20’

venerdì 21 ottobre 2016

A una settimana da Lucca...

Serie di annunci a una settimana da Lucca Comics and Games! Andiamo con ordine!

1: i nuovi giochi KEPLER-3042 e ZIUQ verranno distribuiti da Raven Distribution, partner storico con cui abbiamo stretto un solido sodalizio ormai da parecchi anni. Presto quindi potrete trovarli nei negozi.

2: per questo motivo, in fiera ci troverete all'interno dell'area Raven dove, a differenza degli ultimi anni, avremo uno spazio tutto nostro dove presentare le novità 2016. Qui, oltre ai 2 giochi citati sopra avremo anche S.P.A.C.E., che vi consigliamo come regalo di Natale per far nascere nei più giovani sia la passione per il gioco, sia quella per la scienza!
Ecco dove potrete trovarci:



3: all'interno del nostro stand potrete trovare diversi ospiti, come Simone Cerruti Sola e Alan D'Amico, autore e disegnatore di Kepler-3042, o Carlo Emanuele Lanzavecchia, autore di Ziuq. Comunicheremo i dettagli sugli orari in cui saranno presenti nei prossimi giorni, insieme eventualmente a qualche altra presenza gradita!

Ci vediamo a Lucca Comics and Games!

lunedì 5 settembre 2016

Due nuovi giochi... Geografici!

Come promesso, ecco altri annunci di giochi: stavolta sono due in un colpo solo e sono stati entrambi realizzati per conto di Libreria Geografica, il cui nome dice tutto sul ramo di cui si occupa principalmente :)

Siamo molto felici che abbiano deciso di arricchire il loro catalogo con questi due prodotti, perché sosteniamo da sempre che il gioco sia uno strumento didattico senza eguali, soprattutto se non si limita a una mera gara di quiz o a un gioco dell'oca nozionistico (che sono le prime cose che abbiamo dichiarato di non voler realizzare, appena ci hanno ingaggiato).
Inoltre, la tematica spaziale ci appassiona molto, come già detto in più occasioni parlando di Kepler-3042.

Partiamo quindi dal gioco più complesso, che è stato sviluppato interamente da noi, cioè
S.P.A.C.E. (Spazio, Pianeti, Asteroidi, Conquiste, Esplorazioni), di Marco Garavaglia.



Il nostro obiettivo era creare un gioco che permettesse davvero di imparare giocando, scoprendo il Sistema Solare e i viaggi spaziali in modo attivo, attraverso sfide coinvolgenti e contenuti scientifici selezionati e appassionanti.

Lo scopo del gioco in S.P.A.C.E. è conquistare i pianeti con l’aiuto della scienza aerospaziale.
Per questo, il giocatore a ogni turno deve scegliere un'azione fra le seguenti:
  • Ricerca scientifica, cioè pescare carte;
  • Costruire la sonda, cioè giocare le carte necessarie a seconda del pianeta che si vuole esplorare; 
  • Partire in esplorazione di un pianeta, completare una carta missione o giocare una carta allarme che potrebbe applicarsi ai propri avversari;
  • Contribuire alla costruzione della Stazione Spaziale Internazionale ISS.
Pur semplificando volutamente molti concetti, S.P.A.C.E. introduce alcuni elementi scientifici (componenti di sonde, caratteristiche di pianeti, ecc.) inserendoli in un gioco vero, pensato da un giocatore esperto come Marco Garavaglia, che conosciamo da anni come frequentatore assiduo di SlowGame e della Ludoteca Galliatese, che sono due dei nostri luoghi di ritrovo e playtest abituali. Subito dopo aver ricevuto l'incarico da Libreria Geografica, infatti, gli abbiamo chiesto se fosse disponibile ad adattare al progetto un suo prototipo che ci aveva mostrato tempo prima e, lavorando insieme a noi per alcuni mesi, pensiamo che sia riuscito a sfornare un prodotto totalmente adatto allo scopo.
In definitiva, S.P.A.C.E. ci sta a cuore perché ci dà la possibilità di proporre giochi in un mercato nuovo, perché ci ha permesso di lavorare fra amici, perché tratta di un argomento di cui siamo appassionatissimi e perché pensiamo davvero possa essere un prodotto vincente, che insegni qualcosa di interessante senza annoiare, ma anzi divertendo sia gli adulti, sia i più piccoli.
Ciliegina sulla torta: il gioco è approvato dall'Agenzia Spaziale Italiana, che ha anche validato tutti i contenuti scientifici contenuti sia sulle carte, sia nell'Atlante Compact del Sistema Solare incluso nella scatola, grazie a cui scoprire curiosità e segreti di pianeti, asteroidi, satelliti e astronavi.

Noi lo consigliamo come regalo di Natale per tutti, senza indugio.

Veniamo quindi al secondo titolo, più semplice e dedicato ai piccoli, cioè BANDIERE DEL MONDO:


La proposta di realizzare un gioco con tessere da accoppiare a memoria della tipologia che di solito viene identificata da una parola inglese che non scriveremo per motivi di copyright è venuta dal committente e ci ha subito trovato favorevoli. I giochi di memoria sono ottimi come strumenti didattici, sia perché ovviamente aiutano a ricordare le nozioni, sia perché i bambini sono davvero più bravi degli adulti in questo tipo di competizione! Quindi vincono e si divertono... E di conseguenza imparano volentieri!

Nella scatola è contenuto anche un atlante geografico con le Bandiere del Mondo, curato da Libreria Geografica, utile da consultare per curiosità e per verifica.

Insomma, due prodotti molto diversi fra loro ma che speriamo possano aprire la strada a un nuovo modo di vivere l'apprendimento e che possano far appassionare qualcuno a questi affascinanti temi!

La grafica di entrambi i giochi è stata curata, come di consueto, da Scribabs.

lunedì 29 agosto 2016

Proseguono gli annunci: GROWERZ!

Come promesso nell'ultimo post, continuano gli annunci di giochi a cui abbiamo lavorato quest'anno: dopo Kepler-3042 e Ziuq, è il momento di parlare di Growerz!
Il gioco è già stato annunciato dai ragazzi di Demoelâ (tanto che ne esiste già la pagina Facebook), che dopo l’esperienza di Zena 1814, si sono rivolti nuovamente a noi. Stavolta però il tema è parecchio delicato, perché si tratta di coltivazione di cannabis in proprio! Il fulcro del gioco è legato al suo messaggio, ovvero la presentazione del mondo dell’autoproduzione, ormai legale in molti Paesi, come soluzione per un consumo personale equo e che non finanzi la criminalità.

La meccanica di gioco principale è il draft di carte, grazie al quale ogni giocatore deve attrezzare e gestire i propri spazi di coltivazione, in cui scegliere quale seme piantare, seguendo principi e accorgimenti verosimili e prendendo in considerazione gli effetti di ogni qualità e gli eventi quotidiani su cui possono influire!

Le illustrazioni e la grafica sono state affidate a Ivan-art, un artista ben noto per la sua dedizione al tema della legalizzazione, che da anni fa discutere e su cui ancora ci sono pareri molto diversi.


Noi di Post Scriptum ci siamo dedicati principalmente al playtest e all'edizione del gioco, andando a semplificare le regole e cercando di creare il giusto mix fra difficoltà non troppo elevata (visto il pubblico di non giocatori), aderenza al messaggio e varietà di scelte di gioco. Alla fine pensiamo ne sia uscito un gioco gradevole e divertente, in cui c'è la possibilità di pensare sia in modo tattico che strategico (alcune carte durano una sola stagione, altre restano in gioco per tutta la partita) , non senza la possibilità di assestare qualche colpo basso ai propri avversari!

Giocatori: 2-6
Durata: 20-30’
Età: 18+

Edito da: Demoelâ
Autore: Alberto Barbieri
Illustrazioni e grafica: Ivan-art
Sito ufficiale: http://www.growerzcardgame.com/

Gli annunci non finiscono comunque qui: abbiamo altri 3 giochi in dirittura d'arrivo e non vediamo l'ora di parlarvene!